Carso avaro

 

Carso avaro

Grotta sul Piccolo Lanaropubblicato su ” PROGRESSIONE N 52 ” anno 2005

Da un paio di mesi, ogni tanto, spulcio l’elenco delle grotte pronte ad essere messe a catasto nell’anno 2005 dalla cariatica “Squadra Scavi” della CGEB, e non so decidermi se appallottolarlo e gettarlo nel cestino oppure mettermi di buzzo buono e buttare giù qualche riga per la nostra rivista “Progressione” per informare a chi interessa sul lavoro (tanto) svolto dalla squadra succitata e sui risultati (pochi) dalla stessa ottenuti.
Dall’elenco in mio possesso risultano essere state inserite nel Catasto regionale sei cavità, tra le quali è compresa la 19a Grotta di Capodanno: tutte queste messe insieme non basterebbero a formare una grotta decente. Carso avaro. È il caso di dirlo!
L’unica grotta “seria”, che ci è stata indicata da persona estranea alla speleologia (ti pareva…), l’abbiamo aperta alla quota 500 sulle pendici meridionali del monte Piccolo Lanaro e, come tutte le grotte “serie” che si rispettino, è terminata sul più bello. Le altre invece da noi aperte ed esplorate sono terminate ancor prima di cominciare. Giusto per dare qualche numero nella cavità di cui sopra abbiamo guadagnato una profondità di m 27 su una lunghezza di m 24.
A proposito di numeri, mi scuso con i lettori se alle grotte in questione manca la numerazione VG, numerazione che nell’anno di grazia 2005 era piuttosto arduo ottenere in tempi brevi. Mi ricorderò sempre del curatore del catasto degli anni che furono, al quale potevo chiedere tali numeri in qualsiasi ora del giorno o della notte, ed essere immediatamente accontentato senza nessun altro iter burocratico.

Grotta del Viscio e delle Chiavi Con l’apertura della strettoia terminale nella Grotta del Monte Franco (di cui vi ho già parlato sul numero 51 di Progressione), abbiamo concluso i lavori che ci hanno impegnato per più mesi (diluiti in un paio di anni) a rimuovere una gran quantità di detriti e forzare strettoie. Vi abbiamo raggiunto una profondità di 15 metri per m 14 di lunghezza. Nella Grotta delle Chiavi, ubicata ad Aurisina paese mio natale, dopo immani lavori di disostruzione ed ampliamento strettoie
abbiamo raggiunto la fantastica profondità di m 13 (e m 6 di sviluppo).
Nella Grotta del Vis’cio (vischio), aprentesi grosso modo tra Opicina e Rupingrande, dopo i consueti lavori faraonici, siamo scesi alla profondità di m 14,5 (e m 9 di sviluppo). Né miglior fortuna abbiamo avuto con gli scavi in grotte vecchie: alla 4900 VG e 5030VG sono stati aperti dei secondi ingressi, nella speranza di individuare tra questi e gli ingressi primigeni qualche proseguimento
(campa cavallo!).
Per completare l’opera – dulcis in fundo – ci siamo scannati in altre opere di distruzione (e anche ovviamente di allargamento strettoie) alla 5812 VG, ossia la Grotta del Cristo, situata fra Basovizza e Gropada, nella zona del fantomatico Abisso Terzo (di Gropada), di cui vi parlerà di più il giovane amico Giuliano Carini sempre su questa Rivista. Comunque Grotta del Cristo 2, suppongo, in quanto la 1, da me visitata quasi mezzo secolo fa, è completamente ostruita da tutte le schifezze possibili e immaginabili. Lo scopo del nostro inutile accanimento in questa grotta va ravvisato nel fatto che i sondaggi geoelettrici effettuati al tempo del Governo Militare Alleato, GMA di felice memoria, cioè nei primi anni Cinquanta, avrebbero individuato nella zona dei grandi vuoti sotterranei, per cui … Logicamente a cielo aperto è facile sommare due più due: sottoterra è tutta un’altra cosa.
Ecco, in questo momento il mio estro scritturale si è esaurito e concludo queste
poche righe con l’augurio che l’anno 2006 sia meno ingrato dell’anno che lo ha preceduto.
Dati metrici delle quattro più interessanti:
GROTTA SUL PICCOLO LANARO
CTR Rupinpiccolo 110064
Prof. m 27, lungh. m 24; pozzo est. m 2,
int. m 11 -13
Ril.: Pino Guidi, Giuliano Carini, 5 febbraio
2005; Roberto Prelli 7 maggio 2005.
GROTTA DEL MONTE FRANCO
CTR Monte Franco 110114
Prof. m 15, lungh. m 14; pozzo est. m 5,5,
int. m 6
Ril.: Pino Guidi, Glauco Savi, Giuliano Carini
gennaio 2004; 27 agosto 2005.
GROTTINA DELLE CHIAVI
CTR Santa Croce 110054
Prof. m 13, lungh. m 6; pozzo est. m 5,5,
int. m 4,7 – 1,5 – 2,5
Ril.: Pino Guidi, Bosco Natale Bone, 16
luglio 2005.
GROTTA DEL VIS’CIO
CTR Rupinpiccolo 110064
Prof. m 14,5, lungh. m 9; pozzi int. m 1,5
– 7
Ril.: Pino Guidi, Bosco Natale Bone, 14
maggio 2005.
Bosco Natale Bone