Mario Escher

 

Mario Escher, 1942-2010

Pino Guidi e Mario Escher (a destra) presso la 226 VG

Nel mese di ottobre è venuto a mancare Mario Escher, grottista che chi ha frequentato il complesso turistico della Grotta Gigante negli anni ‘60/’80 del secolo scorso ricorderà bene. Carattere estroverso e ridanciano, talvolta un po’ guascone, ha fatto attività di campagna con la Commissione Grotte fra il 1962 ed il 1964, accompagnando spesso nelle esplorazione e rilievi di piccole nuove grotte i più anziani Marini e Vianello.
Figlio di Alceo Escher, figura caratteristica che è stata per qualche decennio guida fissa e custode della Grotta Gigante, è rimasto vicino al nostro ambiente anche dopo aver cessato di praticare attività grottistica.
La Redazione