home > gli archivi > Biblioteca

LA BIBLIOTECA DELLA “BOEGAN”

La biblioteca della Commissione grotte "E. Boegan" comprende le raccolte della Società Alpina delle Giulie di interesse speleologico, fanno parte di queste raccolte oltre mille testi di miscellanea, più di 200 testate italiane ed estere (tuttora attive o scomparse), circa un migliaio di libri, manuali e guide. Ne fa parte, inoltre, un'emeroteca che organizza in circa venti volumi gli articoli pubblicati sulla stampa quotidiana dalla fine del 1800 in poi.

Di notevole interesse per gli studiosi la "sezione documenti" in cui sono raccolti manoscritti, relazioni e verbali riguardanti la speleologia regionale dagli inizi ai giorni nostri.

Attualmente la nostra biblioteca è in fase di riorganizzazione, tuttavia, tramite il sottostante modulo, è possibile inviare delle richieste al nostro staff. Una risposta vi verrà inviata nel più breve tempo possibile. Per richieste scrivere a boegan(at)tin.it

BIBLIOTECA VIRTUALE

Da sempre le biblioteche sono ritenute i templi del sapere, i sacrari dove si depositano, si conservano e si consultano il sapere e le memorie scritte. La nostra biblioteca assolve bene le prime due funzioni – raccolta e conservazione – un po’ meno la terza: la consultazione dell’ingente materiale conservato nella sezione speleologica della biblioteca della Società Alpina delle Giulie, curata dalla Commissione Grotte, è estremamente ridotta, limitandosi di norma a poche richieste al mese.

Situazione dovuta più che alla disaffezione alla lettura (che comunque c’è) alle difficoltà pratiche: gli addetti alla biblioteca sono presenti quando possono così, per essere sicuri di poter consultare un testo, è necessario concordare con gli stessi un appuntamento prima di venire in sede.

La situazione oggi si è un po’ capovolta in quanto la tecnologia informatica permette di portare la biblioteca a casa del lettore: alle moltissime biblioteche informatizzate – virtuali – già operanti la Commissione Grotte “E. Boegan” ci aggiunge la sua, una biblioteca virtuale senza grandi pretese (non intendiamo metterci in gara con nessuno), attivata a fine di mettere a disposizione del potenziale lettore, in tempo reale, dapprima tutti i testi prodotti nel corso della sua più che centenaria vita, quindi, in un momento successivo, gli scritti più antichi conservati nei suoi scaffali cartacei.

Da punto di vista strutturale la nostra biblioteca informatica è impostata su tre scaffali virtuali: Periodici, Atti di congressi, Monografie. Nei Periodici sono collocate le nostre riviste (per ora Atti e Memorie e Progressione, in futuro anche il Bollettino della stazione Meteorologica di Borgo Grotta Gigante, la rivista ciclostilata El Buso, Alpi Giulie ecc.). Lo scaffale Atti di congressi non richiede delucidazioni mentre qualche parola va spesa per le Monografie.

Su questo scaffale troveranno posto non soltanto i libri stampati da o per conto della Commissione Grotte, ma anche testi prodotti da soci della stessa e pubblicati altrove.

Tutti i testi presentati sono – salvo specifica indicazione diversa – scaricabili in PDF.