ANUBI .., PARECCHI ANNI FA

ANUBI .., PARECCHI ANNI FA

Pubblicato sul n. 64 di PROGRESSIONE

Anubi … parecchi anni fa le esplorazioni sarebbero finite da un pezzo, anche con un cospicuo bottino, fondo a meno 600, oltre i 3 km di sviluppo, abisso amato per il suo canyon e le sue gallerie ed odiato per i suoi cunicoli infiniti e le sue strettoie, abisso, con un inizio ed una fine. Invece siamo nel 2017 era di Internet, batterie al litio, trapani sempre più leggeri. Questo ci ha permesso di fare un salto nelle esplorazioni, arrampicate una volta impensabili ora sono routine, questo nel bene e nel male. Dava soddisfazione dichiarare una grotta come terminata, fine dei giochi, passiamo ad un’altra! Ma questo cosa c’entra con l’Anubi? C’entra, semplicemente perché non c’è fine o almeno non la vedo per i prossimi anni, stiamo risalendo i vari rami, ogni ramo si divide, e noi continuiamo ad arrampicare, seguiamo l’aria ed arrampichiamo, arrampichiamo e seguiamo l’aria. Le ultime risalite ci hanno spinto in direzione sud-est e questo ci fa ben sperare … sogniamo sempre la Slovenia, siamo risaliti di 120 metri ovvero da -400 abbiamo raggiunto la quota -280. L’ambiente è una galleria intasata da frane, che per fortuna sino ad ora siamo sempre riusciti a bypassare passando sotto ghigliottine che guardiamo con sospetto, attraversando pozzi (non tutti scesi) e risalendoli dalla parte opposta, ogni tanto un regalino, 50 metri di meandro largo e poi … si continua ad arrampicare. Tanto per non farci mancare nulla, durante la manovra di Soccorso Speleo di ottobre 2017, per far passare la barella in posti più larghi è stato attrezzato un pozzo conosciuto ma mai sceso, l’avevamo trovato seguendo una bella galleria comoda. Sapevamo già, però, ricollegarsi più in basso e per questo non era stato sceso. Durante l’esercitazione, calandomi dalla sommità del pozzo e guardando in direzione opposta da quella della calata, è evidente la continuazione della galleria. Ora le zone in esplorazione sono tre, una -550 e due a -400 e siamo ben lontani dalla fine dei giochi!!

Rocco Romano

Anubi, -280 si continua ad arrampicare (foto R. Romano)

Comments

comments