Eugenio Neumann

 

Eugenio NEUMANN – Trieste 7 giugno 1847 – Trieste 10 gennaio 1928

Eugenio Neumann, rimasto nelle cronache cittadine come antiquario e collezionista dei primi decenni del Novecento, nasce a Trieste il 7 giugno 1847, città in cui muore il 10 gennaio 1928.
Dopo aver fatto in gioventù, per alcuni anni, il chimico farmacista volontario presso il Civico Ospedale di Trieste si dedica con successo al commercio, attività che abbandona all’età di cinquantanove anni per dedicarsi anima e corpo alle ricerche archeologiche nelle caverne del Carso.
Nel 1907 acquista dall’anziano archeologo L. C. Moser venti reperti di bronzo e di ferro che vanno ad arricchire la sua collezione che diventa via via più consistente, grazie anche alle sue campagne di scavi.
Nel 1906 entra a far parte del Club dei Touristi Triestini – C.T.T. ove rivolge la sua capacità di imprenditore alla gestione della Grotta Gigante che iniziava allora la sua vita di cavità turistica. A quanto è dato di sapere la seguirà (ne fanno fede le relazioni pubblicate assieme ad altri membri del Club sul Tourista, organo dello stesso) sino allo scoppio della prima guerra mondiale. In quegli anni entra a far parte anche della Società Adriatica di Scienze Naturali, società del cui Direttivo farà parte nei bienni 1911-1912, 1919-1920, 1924-1925 e di cui nel biennio 1922-1923 ricoprirà la carica di tesoriere. Quando, verso la metà degli anni ’20 il Civico Museo di Storia Naturale di Trieste riceverà in dono tutto il materiale dell’ormai disciolto Club dei Touristi Triestini che ancora conservava il suo ultimo presidente Ruggero Konviczka, vi troverà pure un’ottantina di estratti portanti l’ex libris di Eugenio Neumann.
Fra il 1907 e il 1914 Neumann conduce quindici campagne di scavo – di due settimane ciascuna – nella Grotta Pocala, 91 VG, raccogliendo, fra l’altro, ben 247 crani di orso delle caverne. Anche la Pocala è il suo interesse precipuo, nel periodo 1908-1027 non disdegna di visitare le altre grotte d’interesse archeologico, quali la Grotta dell’Orso, n. 7 VG, la Caverna delle Tre Querce, 1102 VG, la Grotta dell’Alce, 62 VG, la Grotta del Pettirosso, 260 VG (alla pag. 209 del 2000 Grotte c’è una foto che lo ritrae all’ingresso della grotta), la Grotta Moser, 1096 VG.
Nell’immediato primo dopoguerra – anni fra il 1919 e il 1925 – vende all’Università di Padova la sua raccolta di pesci fossili di Bolca nonché materiali provenienti dai suoi scavi alla Pocala (due scheletri completi di orso delle caverne, sedici crani ed un numero imprecisato di reperti ossei). La stessa Università acquista da lui, nel 1925, le sue raccolte private di antichità (70 reperti, fra cui anche materiale egizio).
Nel 1922 viene chiamato, in virtù della sua conoscenze del mondo archeologico, a far parte, assieme a P. Geiringer e C. Ravasini, del Curatorio del Civico Museo di Storia Naturale di Trieste. Vi rimarrà sino alla morte, come pure rimarrà all’Alpina delle Giulie, la sezione del C.A.I. di Trieste, cui si era iscritto nel 1922 quando era cessata l’attività del C.T.T.
Per la sua attività quale curatore presso il Museo sua maestà il Re Vittorio Emanuele III lo nomina, con Motu Proprio del 18 febbraio 1926, Cavaliere della Corona (cfr. supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 192 dd. 18 ago. 1928). (PG)

 Scritti di Eugenio Neumann:

  • Konviczka Ruggero, Libano Ferdinando, Neumann Eugenio, Suringar L. D., 1911: Conto Grotta Gigante, Anno 1908, Il Tourista, 14 (gen.-dic. 1909, n. 1-4): 41, Trieste 1911
  • Konviczka Ruggero, Neumann Eugenio, Poschinger Gius., SURINGAR L. D., 1911: Conto Grotta Gigante, Anno 1907, Il Tourista, 14 (gen.-dic. 1909, n. 1-4): 40, Trieste  1911
  • Konviczka Ruggero, Libano Ferdinando, Neumann Eugenio, Suringar L. D., 1913, Notizie sociali, Il Tourista, 15 (1912): 55-63, Trieste 1913

Ulteriori notizie su Eugenio Neumann si possono trovare in:

  • – – , 1926, Nomina a cavaliere, Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia, suppl. ordinario al n. 192 dd. 18 agosto 1926, Anno VI
  • – – , 1927: Il 10 gennaio …, Alpi Giulie 28 (4-6): 45, Trieste lug.-set. 1927
  • – – , 1931: Verbale dell’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci, Boll. della Soc. Adriatica di Sc. Nat., 39 (2): XXXII-XXXVII, Trieste 1931
  • Angelini Ivana, Bettinieschi Cinzia, Menegazzi Alessandra, Molin Gianmario, Zanovello Paola, 2011: Tra scienze e archeologia: le indagini archeometriche degli ornamenti da Tebtynis nell’ambito delle ricerche sulle collezioni egizie del Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte (Università di Padova), Museologia Scientifica, Memorie, n. 11/2014: 104-108, ISSN 1972-6848
  • Battaglia Raffaello, 1920: N. 425. Caverna in Val Rosandra, In Boegan E., 1920 “Cavità sotterranee della Carsi Giulia”, Alpi Giulie, 22 (4): 23-26, Trieste lug.-ago. 1920
  • Battaglia Raffaello, 1920: Le caverne ossifere pleistoceniche della Venezia Giulia. I. N. 7. La grotta dell’Orso di Gabrovizza, Alpi Giulie, 22 (5-6): 30-39, Trieste set.-dic. 1920
  • Battaglia Raffaello, 1921: Le caverne ossifere pleistoceniche della Venezia Giulia. II. N. 91. La caverna Pocala di Nabresina, Alpi Giulie, 23 (1-3): 35-42, Trieste ge.-giu. 1921
  • Battaglia Raffaello, 1924: Le caverne ossifere pleistoceniche della Venezia Giulia. La Grotta dell’Alce, Alpi Giulie, 25 (3): 66-76, Trieste mag.-giu. 1925
  • Battaglia Raffaello, 1927: Caverne neolitiche del Carso, Le Grotte d’It., 1 (3): 1-17, Trieste ott.-dic. 1927
  • Battaglia Raffaello, 1930: Notizie sulla stratigrafia del deposito quaternario della caverna Pocala di Aurisina (Campagne di scavi degli anni 1926 e 1929), Le Grotte d’Italia, 4 (1): 17-44, Trieste gen.-mar. 1930
  • Betic Ambra, 2007: La “Collezione Battaglia” di Padova: i materiali pre-protostorici delle grotte del Carso triestino, Tesi di specializzazione, Univ. di Trieste, a.a. 2006-2007
  • Betic Ambra, Girelli Daniele, 2013: La collezione paleontologica del Museo di Antropologia dell’Università di Padova: genesi e composizione, in “Raffaello Battaglia e la Collezione paletnologica dell’Università do Padova”, a cura di P. Cassòla Guida e M. Montagnari Kokelj, Trieste 2013: 44-52
  • Calligaris Ruggero, 2000: 19999 – Ritorno in Pocala, Atti Tav. Rotonda “Un importante sistema carsico del Monti Lessini (VR): i Covili di Velo, Verona – Camposilavano 16-17 apr. 1999, Verona 2000: 87-100
  • Fornasiero Mariagabriella, Menegazzi Alessandra, 2003: The cave bears from Pocala (Trieste, NE Italy) housed in the Geological and Paleontological Museum of Padova University, Atti Museo Civ. St. Nat. di Trieste, suppl. al n. 49: 47-50
  • Gorini G., Menegazzi A., 1996: Il Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte, In Gregolin C. (ed.) “Università di Padova. I Musei, le Collezioni scientifiche e le sezioni antiche delle biblioteche”, Padova 1996, 54
  • Menegazzi A., Moser S., 2013: La collezione egizia del Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte. Formazione della collezione e sue vicende, in Menegazzi A., Carrara N., Moser S. (eds.) “Le Collezioni Egittologiche dei Musei dell’Università di Padova”, Quaderni di Egittologia dell’Univ. di Torino, 2013: 219-236
  • Montagnari Kokelj Manuela, 2013: Raffaello Battaglia e le grotte del Carso triestino: alcune considerazioni alla luce delle recenti revisioni di documentazione e materiali, in “Raffaello Battaglia e la Collezione paletnologica dell’Università do Padova”, a cura di P. Cassòla Guida e M. Montagnari Kokelj, Trieste 2013: 241-272
  • Moser S., 2005: La collezione egizia del Museo di Scienze Archeologiche e d’Arte dell’Università di Padova: linee di una strategia di ricognizione analitica, Tesi di Laurea Triennale in Archeologia, Università degli Studi di Padova, Anno Accademico 2004-2005
  • Müller Giuseppe, 1931: Relazione sullo sviluppo del Museo Civico di Storia Naturale negli anni 1922-1930, Atti del Museo Civico di St. Nat. di Trieste, 11 (2): 141-177