Nodi e dintorni

Materiale didattico per i corsi di speleologia

I nodi si possono definire come una manovra che sfruttando la somma degli attriti rende solidali due corde o la corda con un altro corpo.
Il carico di rottura di una corda o fettuccia si riduce notevolmente (circa 50%) in presenza di un nodo. Si riduce anche notevolmente quando la corda passa su uno spigolo più o meno tagliente. Questi due fatti furono messi in evidenza da numerosi autori e si può citare Arnold Wexler per quanto riguarda l’effetto dei nodi e G. R. Borwick per quanto riguarda quello degli spigoli. La resistenza si riduce già di circa il 30% passando sopra uno spigolo con raggio di curvatura 5 mm (cioè entro un moschettone).
Per quanto sopra la costruzione e la scelta di un nodo in funzione del suo utilizzo non è cosa semplice e la seguente guida vuole dare alcuner indicazioni utili.
ISS Paolo Toffanin