Arte

In questa sezione della biblioteca virtuale sono raccoilti testi che attengono all’arte nelle sue varie espressioni che hanno avuto come argomento le grotte ed il mondo ipogeo più in generale. Per visualizzare i testi contenuti visita e scorri la pagina.

TRILOGIA CATABATICA

Questa pubblicazione contiene versi dedicati agli ipogei meati, nella scia di un’onda poetica che dal Compagnoni (La Grotta di Corniale, fine ‘700), attraverso il Garzoletti (L’Ondina di Adelberga, metà dell’800), il Tribelli (Le Grotte di San Canziano del Carso, 1937) ed ora il Marini, giunge sino a noi. Si ringrazia Giuliano Zanini che ha finanziato la sua pubblicazione e di questo quanti fra noi non ritengono la grotta soltanto un posto ove consumare carburo e corde gliene saranno grati.

Pino Guidi

Scarica il libretto in formatio pdf

Le CARSICHE di Enrico Fornis

Queste poesie escono per la fraterna devozione degli amici alla memoria del nostro indimenticabile Enrico. Le presento com’ Egli le aveva trascritte e ordi­nate insieme con altre liriche inedite – Orazioni, I ritmi delle Creature, Confessioni, – presago quasi che avessero dovuto costituire il Suo testa­mento spirituale. Ringrazio commossa gli amici che con questa bella edizione hanno voluto recare conforto di affetto all’animo nostro, e soprattutto onorare il dilettissimo Enrico, il quale – salito ad un premio più alto – li guida e benedice dal Cielo.

LA  MAMMA

Scarica il libro di poesie in formato pdf

Timavo Arcano – Grotte e arte

L’evoluzione nei secoli del pensiero dell’artista nei confronti del­l’ambiente ipogeo e della percezione dello stesso si può avvertire sfo­gliando una raccolta di incisioni, da quelle più grezze dei primi secoli della carta stampata, a quelle più fini ed elaborate dell’Ottocento. Anche un’occhiata rapida e superficiale permette di seguire lo sviluppo del concetto ‘”grotta” nel gusto e nella mente del disegnatore, gusto e modo di pensare necessariamente coerenti con i tempi che li hanno generati: l’esploratore-artista vi ha riversato non solo i suoi sogni e le sue speranze, ma pure le sue paure e i suoi incubi.
Purtroppo questo catalogo è soltanto una ristretta antologia di questo divenire pittorico.

                                                                           Nicoletta GUIDI, Pino GUIDI

 Scarica il libro in formato pdf

Il concorso letterario per i 90 anni della grotta gigante

La Grotta Gigante, situata sul Carso triestino, è stata visitata per la prima volta nel 1840 da A. F. Lindner nel corso delle sue ricerche del Timavo sotterraneo. Attrezzata per le visite turistiche dal Club Touristi Triestini, venne aperta al pubblico il 5 luglio 1908. Alla fine del primo conflitto mondiale venne acquisita dalla Società Alpina delle Giulie che ne è tuttora proprietaria. Il flusso delle correnti turistiche continuò ad aumentare, specialmen­te nell’ultimo trentennio, ed all’interno sono state realizzate imponenti opere di valorizzazione. Da qualche anno la Grotta Gigante è stata riconosciuta quale maggiore caverna turistica del mondo e come tale appare nel Guinness dei Primati. L’idea di inserire un Concorso letterario tra le manifestazioni per il festeggiamento dei 90 anni dell’apertura al pubblico della Grotta Gi­gante ha suscitato inizialmente non poche perplessità in seno alla Commissione Grotte “Eugenio Boegan”, amministratrice di questo com­plesso turistico. È stata quindi una piacevole sorpresa rilevare l’ampia partecipazione di autori – di tutte le regioni d’Italia – al concorso stesso, anche con testi di buon livello narrativo.

Scarica ill volume in formato pdf