Attilio De Vecchi

 

ATTILIO DE VECCHI – (?? – Trieste 1943)

Testo pubblicato su Il Piccolo dell’8 ottobre 1943
E’ stato socio della Commissione Grotte dal 1923 al 1943.

Si è spento in età ancora giovane, in seguito a improvvisa malattia, il signor Attilio De Vecchi, socio da oltre venti anni del’Alpina delle Giulie e noto studioso dei fenomeni carsici. Il De Vecchi è stato uno dei più attivi e fedeli soci della Commissione speleologica dell’Alpina ed in tale qualità ha partecipato alle più importanti imprese di esplorazioni sotterranee, tra le quali quelle dell’abisso Bertarelli e delle grotte di Castel Civita.
Particolarmente nelle grotte del Carso triestino egli ha compiuto una serie innumerevole di studi e rilievi, e la sua opera sarà pertanto ricordata perché collegata all’indagine speleologica di molti anni compiuta dall’Alpina sul Carso.
Persona modesta, temperamento di artista, bravo fotografo, egli partecipò a tutte le manifestazioni dell’Alpina, anche a quelle in montagna. Con lui l’Alpina perde un socio affezionato, sul quale poteva contare in ogni evenienza.
I funerali avranno luogo oggi, alle 15,partendo dalla Cappella mortuaria dell’Ospedale Regina Elena. Ai congiunti le nostre sentite condoglianze.

Ulteriori notizie su Attilio De Vecchi si possono trovare in:
1943: [Elargizioni], Le Ultime Notizie, Trieste 9 ottobre 1943