Antonio Berani

 

ANTONIO BERANI – 1890 – 8.8.1957

 E’ stato socio della Commissione Grotte dal 1914 al 1955.
Nato a Trieste nel 1890 entrò giovanissimo al servizio degli acquedotti comunali dove prestò la sua opera a fianco di Eugenio Boegan di cui fu entusiasta collaboratore e con il quale ebbe in comune la passione per la speleologia.
Entrato nella Commissione nel 1914 (con il cognome Beram, successivamente mutato in Berani), vi rimase socio affezionato sino al 1955, anno in cui si trasferì a Milano. Per anni braccio destro di Eugenio Boegan, fu un esperto rilevatore e collaborò alla realizzazione del 2000 Grotte, libro per il quale scrisse i capitolo dedicato alla tecnica del rilievo in grotta.
E’ stato negli anni ’30 Responsabile del Gruppo Speleologico del Fascio Giovanile di Combattimento; successivamente fu delegato del Dopolavoro del Circolo Sportivo Ponziana; posto in quiescenza nel 1952 prestò la sua opera quale delegato della Federazione Atletica Pesante, dando un grande impulso all’attività regionale. Nel 1955 si trasferì a Milano, ove morì due anni dopo.

 Bibliografia speleologica

-1920: N. 6 Grotta di Gabrovizza, Alpi Giulie, 1920 (5/6)
-1921: La Grotta del Diavolo, Alpi Giulie, 1921 (1/3)
-1923: La Grotta capovolta di Popecchio, Alpi Giulie, 1923 (6)
-1924: Gli esploratori dell’Alpina alla “Grotta Buco” presso Portole, Alpi Giulie, 1924 (2)
-1926: Come si fa il rilievo di una grotta, in Duemila Grotte, di L. V. Bertarelli & E. Boegan, TCI ed., Milano 1926

 Ulteriori notizie su Antonio Berani si possono trovare in:

– – , 1955: Il congedo di Antonio Berani dalla Commissione Grotte, SAG, Notiziario ai soci, 1955 (3)